Far finta di essere sani

Lei era una top-model lui un marketing-manager lei si era fatto il lifting lui praticava il jogging lei si iscrisse a aerobica e lui a body-building lei era a dieta watchers lui divorava propoli lei si rifece il naso lui…

Continua

Fiorin fiorello

Fiore di asparto non sai proprio di nulla ma hai l'inserto e mi addormento dopo che ti ho aperto fiore di asparto Fiore di mango tu dici le bugie però c'hai il bingo e di comprarti per le firme fingo…

Continua

Siluro, il grande naïf

Si - disse il vecchio contadino - il 1978 fu l'anno della caccia al pittore naïf. In città si era sparsa la voce che nella nostra valle c'era un'alta percentuale di ignoranti che dipingevano: perciò ogni domenica arrivavano Land Rover piene di…

Continua

La ballata dello stronzio

C'è chi teme l'isotopo e le bizze del protone chi l'orrendo plutonio dall'infernale nome chi vede iodio piovere su monti fiumi e prati e inquinar perfino gli amati surgelati poi il vento porta via tutta la scoria infame ma giuro,…

Continua

La grande susina

  • 1 settembre, 1984
  • linus

Non è facile parlare di Castel di Setta, la «grande susina», la città che si avvia a togliere a New York il primato del turismo negli anni 80. «Questo luogo non si può descrivere», ha scritto Truman Capote, «ci si…

Continua

La Santa Mensa

Dopo il successo della Guida di New York (Panorama 941), abbiamo rintracciato anche una Guida dello sport americano, anch'essa proibita dall'Fbi. Ne pubblichiamo alcuni dei punti più appassionanti. Basket Nba Vedere una partita di Basket Nba (il massimo campionato americano)…

Continua

Il bambino col pallone (II parte)

C'era nel nostro rione un celebre bambino piedestorto, tale Sacchi, di ottima famiglia, gentile ed educato, Il padre aveva tentato di tutto per guarirlo: lo aveva mandato a lezione privata dall'allenatore del Bologna, lo aveva fatto visitare da famosi ortopedici,…

Continua

Il bambino col pallone (I parte)

Egli fu a suo tempo uno dei padroni della città, non riempita da cemento e macchine, non ipnotizzata dalla televisione. Piazze, strade, giardini, portoni di chiesa risuonavano del suo rumore, il secco schiaffo del pallone di cuoio o il morbido…

Continua

Signori, si chiude

La notizia dell’improvvisa chiusura della Rai-Tv, delle 13 mila lettere di licenziamento e del blocco dei 1.165 nuovi assunti per la terza rete ci ha molto rattristato anche se, dobbiamo dirlo, ce lo aspettavamo. Era da un po’ che dal…

Continua